2014!

Poche righe, come di rito, per farvi gli auguri e ringraziarvi.

Il mio 2013 è stato abbastanza impegnativo e le conseguenze si sono ripercosse anche sul blog, concretizzandosi in scarsità di articoli e forse in un tono sempre meno vivace. Tuttavia ho avuto un riscontro migliore dell’anno scorso tanto nel numero di visite quanto, soprattutto, nella qualità dei commenti. Quindi anche questa volta confermo che il blog è in lenta, costante ascesa.

Anche a me piace quello che ne sto tirando fuori, anche se ogni tanto mi devo chiedere che diavolo sto combinando. Ma questo fa parte del mio carattere e non me ne preoccupo!

Ma parliamo del futuro.
La grande, spaventosa domanda che tiene il mondo in bilico tra ansia e panico è: Cosa farà Amnell dopo aver massacrato il De Bello Gallico?

Ammetto che quando me  l’hanno chiesto non ho trovato nulla di meglio da rispondere che “Nulla! Mi darò al croquet!”… ma in fondo penso ancora che parlare dell’Antichità in un certo modo sia utile.
La Storia non piace quasi a nessuno perché è vista come una sterile sequenza di fatti, e quel che più la fa odiare è che la maggior parte degli appassionati ne parla come se fosse una cosa luccicante e felice, ben lontana dallo squallore di oggi.
Be’, quello che serve, secondo me, è inculcare al mondo un concetto molto ragionevole: la Storia è fatta da persone e popoli più che da fatti, e che è piena di sangue e corruzione e disastri colossali più che di dame col cappellino e fidati destrieri, di idioti che decidono le sorti di tutto un continente più che di piccoli eroi, proprio come il mondo che ci appartiene. Che lo squallore c’è adesso e c’era prima, e che è bello così!

Quindi ecco, continuerò a parlare di persone che fanno fatti e di sangue che luccica. 😀
Come col De Bello Gallico, inizierò in estate e procederò per piccole tappe, ma avrete un assaggio del nuovo progetto a breve. Anzi, per la verità già sapete di cosa si tratta…
Fioretto per l’anno nuovo: ridurre la quantità di spoiler.

È tutto, per ora. A presto e buon 2014.

Advertisements

8 thoughts on “2014!

  1. “la Storia è fatta da persone e popoli più che da fatti, e che è piena di sangue e corruzione e disastri colossali più che di dame col cappellino e fidati destrieri, di idioti che decidono le sorti di tutto un continente più che di piccoli eroi”

    Be’ nulla vieta di avere una dama insanguinata con cappellino idiota su destriero alla guida di una nazione corrotta… Così abbiamo tutto ^^

    Liked by 1 persona

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...