2013!

Eccolo, il post di convenevoli che tanto temevate. Dunque… auguri per un anno migliore di questo – più sereno o più esplosivo, scegliete pure – e grazie per essere passati, per caso o per volontà vostra, da qui. Fatto! Ora concedetemi un riepilogo.

Ho ricevuto più di diecimila visite. Considerando che quelle del 2010 e del 2011 fanno in tutto quattromila e che ci sono stati quattro o cinque mesi di silenzio, è una cifra mostruosa. Anche perché ho pubblicato solo ventiquattro articoli, che sono pochi anche spalmati su otto mesi di attività effettiva. Invece sono cifre davvero piccole, in proporzione agli altri blog, per quanto stabili e in aumento. Ma a noi non ce ne frega niente. Da quello che ho visto quest’anno, con tutti i flame idioti scattati sui blog da migliaia di visite al giorno, apprezzo di più la tranquillità sonnacchiosa – cielo, ma l’ho scritto io? – di questo posto. Vi trovate su un’isola felice: piccola, selvaggia e incontaminata. E ora basta con gli aggettivi.

Tranquille, ragazze, qui non ci si abbronza: la vostra pelle rimarrà candida come si addice a tutte le signorine di buona famiglia! [Modalità “Fake del Duca” prepotente…]

Il picco di visite, come sempre in controtendenza rispetto agli altri siti, si è verificato sotto le feste: il 17 dicembre, con 252 accessi da parte di 48 persone diverse. Una media di cinque pagine viste ciascuno, dunque, che attesta come questo posto non sia ripugnante. Non a prima vista, almeno.
Abbondano anche i lettori che arrivano e si leggono l’intero blog, tutti e centoquaranta gli articoli, d’un fiato, in un giorno. Lode a loro, non so come facciano.
Sorprendentemente, gli articoli più visti sono quelli sul De Bello Gallico, che pure non hanno racimolato uno straccio di commento. In ogni caso, il progetto si concluderà quest’estate con qualche colpo di scena. Anche i post storici torneranno, perché hanno il loro potenziale – mi basta capire come non ammazzarlo: niente più polpettoni di trentordicimila parole, tanto per cominciare!

Rivolgimenti

Questo blog è cambiato. Non solo ha assunto un aspetto che non piace a metà dei suoi ospiti – spero non si stacchino loro le retine – ma ha sgomitato e si è rigirato fino a trovare la sua forma definitiva: storia e libri, con qualche possibilità di divagare. Più o meno quello che fece Zweilawyer a suo tempo, anche se me ne accorgo soltanto adesso. Beh, funziona.
In secondo luogo, un mese fa ho tolto la moderazione. Se prima vi occorreva la mia approvazione per pubblicare il vostro primo commento, ora qualunque cosa diciate apparirà immediatamente. Gli spammer infatti sono arginati con efficienza e di troll non se ne vedono. Proprio ora, Gamberetta è stata costretta alla misura contraria per mantenere la civiltà a casa propria. Questo per dire, ora e mai più qui, che la blogosfera italiana deve morire, se riesce a soffocare una tosta come la Dea. Staremo a vedere.

Troll, venite a prenderle. ಠ_ಠ

In terzo luogo, potete votare tanto gli articoli quanto i commenti, ovviamente in forma anonima. Trattasi di un’attività ludica molto utile per la sottoscritta, che così può capire come vanno le cose al di fuori della sua testolina. Finora ha ricevuto solo lodi e un’obiezione idiota, quindi sentitevi in dovere di rovinarle la media!

Tutto qua. Se vi può interessare, per quanto mi riguarda il 2012 è stato un anno molto produttivo: a partire da giugno ho letto trentacinque buoni libri, ho messo su carta una decina di battaglie, due o tre racconti (veramente molti di più, ma dopo un po’ li butto) e forse mezzo centinaio di pessimi disegni, ho finito un diario personale e me ne sono creata un altro, ho imparato un po’ di giapponese, mi sono tagliata la frangetta da sola. In più, ho usato un po’ di coraggio per allontanare alcune persone nocive, mentre altre, positive, si sono avvicinate a me – sapete, il magnetismo. Per il resto, tutto quello che poteva andare storto l’ha fatto (legge di Murphy: ci credo!), e per questo non escludo la possibilità di avere altri mesi di silenzio stampa come quest’estate.

A voi! Che mi dite del vostro anno?

Advertisements

7 thoughts on “2013!

  1. Io sono solo contenta che quest’anno sia finito! Tra problemi scolastici, famigliari e di salute ne ho passate di cotte e di crude quest’anno. Però sono riuscita a raggiungere un paio di miei obiettivi: non mi sono suicidata (grande traguardo!), leggere 52 libri (uno a settimana), studiare una nuova lingua, recitato nel mio primo spettacolo, aver fatto un passo in avanti per mettermi in pari con l’industria discografica (16 CD siore e siori, ne mancano altri 62 e non avrò più i sensi di colpa), aver convinto i miei amici ad aprire un blog di musica con me (prima o poi si sveglieranno del tutto e cominceranno a scriverci, sono sicura), e aver scritto, scritto, scritto come un’ossessa. Ho conosciuto un paio di personcine interessanti in giro (in Italia, in Inghilterra e su internet, Amnell leggi tra le righe…), ho imparato a fare i cupcake, un paio di cose sull’assistenza a una malata di Alzheimer e a cibarsi solo di pasta all’olio. E ho votato! Da minorenne! Yeeeeeeeee!!! (e visto che mi è presa la fissa di votare, voto anche il tuo blog!)
    Adesso che ci penso, ho fatto un sacco di cose quest’anno!

    Mi piace

    • Yess, parte l’iscrizione al tuo nuovo blog allora (e l’aggiunta al Blogroll qui quando sarà più pienotto di articoli) 🙂
      “Ho conosciuto un paio di personcine interessanti in giro (in Italia, in Inghilterra e su internet, Amnell leggi tra le righe…)”
      Mah, come sei criptica U_U Mille grazie, anche per il voto!

      Mi piace

  2. Preferisco non ammorbarvi con le mie quotidiane peripezie.
    Sono sopravvissuto, questo è quello che conta.
    Ho un progetto per il nuovo anno, ma la vedo dura mandarlo in porto. Vedremo.
    Non scrivo da una vita, e non mi riferisco al blog. Su quello, stendiamo un velo pietoso. Ho abbandonato molte trame, lasciando le storie e i personaggi a marcire. Prima o poi si vendicheranno, lo so °v°

    Emiliailim3, mi aggrego alla signorina qui sopra. Iscrizione anche da parte mia.

    Mi piace

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...