Avanti!

In uno dei miei viaggi alla scoperta della terra dove mi trovo a vivere, la celeberrima Valmarecchia-in-provincia-di-Rimini, ho iniziato a scattare foto inquietanti. Ne propongo tre, in ordine d’importanza.

Possiamo essere un paese che unisce? Volendo psì. Laica e socialista è l'Italia che vogliamo costruire.

Non ho assolutamente nulla contro il socialismo, tutti sono a conoscenza delle mie tendenze monarchiche – a patto che io sia chiamata Domina Orbis Terrarum, e mi sembra proprio una piccola cosa in confronto all’aura di maestà che emano. Solo, mi scoccia terribilmente vedere Garibaldi sopra un manifesto politico. E sono anche vagamente inquietata da quello scarabocchio, “Volendo psì”: cos’avranno voluto dire con ciò? Sono sicura che non ci dormirò la notte pensandoci.

La croce che sovrasta una specie di collina, visibile da quasi ogni angolo dal paesello ai suoi piedi.

Ora, essendo atea, le croci mi fanno già un certo effetto. In foto mi mette i brividi e mi fa venire in mente questa traccia (tratta dal film “Le Crociate – Kingdom of Heaven”, che amo molto):

Ha anche ispirato molti, molti dei miei incubi.

Infine, lievissima autoironia. Nel mio caso non è mai abbastanza, vista la boria che deve compensare, quindi procediamo.

Il tè che ho bevuto qualche giorno fa. Le bustine di zucchero sono nove.

Ho strane abitudini alimentari. I cioccolatini ripieni: prima buco l’involucro con un dente, poi bevo il liquore interno come se fosse in un bicchiere, infine sgranocchio la capsula di cioccolato. Il cappuccino: prima mangio la schiuma a cucchiaiate, versando un pochetto di zucchero su ognuna, poi ne verso almeno sei nel caffè puro che risulta dalla scissione. Il tè: lo bevo molto carico (5-10 minuti di infusione) e con una media di dieci bustine di zucchero a tazza. Eccetera. Sapevatelo.

Non ho dimenticato il blog, è solo che la scuola non mi fa respirare. Vorrà dire che vi beccherete una sfilza di articoli tutti in una volta, durante le vacanze!

Annunci

24 thoughts on “Avanti!

  1. …quella croce sottile,sottile non mi da un senso di incubo…..mi fa solo pensare ad un vecchio film dove un cavaliere boemo,(destinato a brutta fine perché guidò una rivolta di opressi nel 400) prima di combattere si fece un segno di croce al contrario (si toccò prima la spalla sinistra,poi la destra,il petto e infine la fronte) e che quando chi gli stava di fianco chiese se lui era un eretico diede la risposta : ………. da noi lo facciamo cosi,dicendo…ne da destra,ne da sinistra aspettati aiuto,ma solo dalla tua mente e dal tuo cuore.Ma poi,cosa è un incubo?…..è l’altra faccia di una certezza??……è un crociato a cui ( dopo i Corni di Hattin) viene annunciato che Saladino ha trucidato tutti e 300 i cavaglieri templari caduti in sua mano, togliendogli la certezza di rivedere in battaglia la più potente massa d’urto cristiana presente in terrasanta….e cosi sprofonda nell’inferno della paura privato della sua luce più potente ? Annibale a Zama (mentre la sua terza fila = composta da i veterani iberici e i Bruzi che ha reclutato in italia,riesce a fermare gli stanchi astati romani,)quando vede ritornare anticipatamente su campo di battaglia la cavalleria numidica (alleata con i romani) per sterminare tutti i suoi uomini e lasciarlo senza ….fama…esercito..patria…onore… quale incubo avrà visto nascere nella sua mente ? a quali certezze si sarà aggrappato per vivere (e non uccidersi come un console romano) ??? Io,però ora ho una certezza = sono prolisso e scrivo un sacco di cose a vanvera per nascondere cosa veramente mi intriga : se la mia mente (che è una vecchia claymore arrugginita)puo avere qualche cupa zona d’ombra da cui generare incubi o altro….. la mente di AMNELL (un sottile ed affilato stiletto) piena di sublimi meccanismi atti a distillare il sapere,il sentire,il sognare, uvunque essi nascano o uvunque essi riappaiano dalle nebbie dei tempi…come può avere una fessura buia che permetta l’ingresso delle paure o peggio ancora degli incubi ?? PS. Conosci il nemico , conosci te stesso ………….e non avrai a temere cento battaglie.. (SunZu)

    Gladiumibericum

    Mi piace

    • Devo dire che questi sperticati complimenti mi spiazzano. Parli di me come di una dea… non è forse un po’ esagerato?
      Però chapeau per la preparazione, sembra che tu sappia più di qualcosa in fatto di storia.

      Mi piace

      • Io non faccio MAI!! complimenti !! (non mi piacciono…sono falsi…spesso servono solo per adulare = quindi arrivare ad uno scopo…ne tantomeno mi piace riceverli..a tutti quelli che me li fanno = minimizzo o in qualche caso non rispondo nemmeno).
        Parlo con diverse persone….ma delle mie cose = con pochissimi =non più delle dita di una mano,e nel caso qualcuno voglia approfondire..lo depisto usando qualsiasi mezzo….).
        Però qualche volta nella vita trovo una persona “speciale” allora il mio modo di comunicare diventa un altra cosa….. (non ho mai voluto comunicare on-line con nessuno…e non penso comunicherò con qualcun altro per molto tempo…=anni….)
        Mi spiace molto che tu abbia scambiato le mie parole per complimenti,
        i ho espresso solo constatazioni che ho ritenuto appropiate per quello che ho visto in te.
        Però tu non hai dato la risposta …… quali incubi possono intaccare la corazza di luce,mente,spirito,leggenda,durezza..che hai creato intorno a
        te ? Forse dentro di te c’è ancora un angolino vuoto (dove non c’è ancora conoscenza,fantasia,pensiero…) nel quale hai paura
        che entri qualcosa che temi ?

        PS.
        E’ la sostanza che crea le cose….ma è il vuoto che che esse sanno mantenere che le rende utili… (Lao Zu).

        Gladiumibericum

        Mi piace

      • Gladiumibericum: sono d’accordo con te sui complimenti, e mi scuso se sono stata poco delicata nella risposta. Solo, non potevo essere certa che avessi davvero questa considerazione di me.
        Ad ogni modo, personalmente ho solo un paio di incubi ricorrenti: quelli più razionali, che riguardano le preoccupazioni comuni (come perdere un amico o temere che gli accada qualcosa di male), e quelli che non mi spiego, fatti di immagini che suscitano angoscia. Di questi ultimi non serbo il ricordo, solo qualche fotogramma.
        Tutto sommato, è una cosa abbastanza comune: ho paure manifeste e paure recondite, ma nulla di spaventoso. Per usare le tue parole, i timori non riescono mai ad intaccare la mia “corazza” di compostezza. Forse l’unica cosa che potrebbe farlo è la rabbia, che conosco di gran lunga meglio.

        Mi piace

      • ………non chiedermi mai più scusa…(la mia risposta così decisa è dovuta la fatto che non volevo assolutamente tu fraintendessi le mie parole) ………se continueremo a parlarci……è perche tu sei così………se tu fossi diversa ti avrei dato la solita occhiata distratta e sarei passato oltre.
        Sono molto felice di sapere che quasi tutte le tue paure (…è già meglio rispetto alla parola incubi…) sono normalmente umane…..e perciò non turbano la tua mente e il tuo cuore più do quanto non turbano me.
        Però qualche volta anch’io provo provo fotogrammi di angoscia quando mi trovo in situazioni in cui la mia ragione deve lasciare il posto all’istinto per poter superare quello che mi sta davanti.
        Ma io penso che se la mia mente fosse pronta,acuta e combattiva….basterebbe un soffio per spazzar via l’angoscia.
        (Come in “il nome della rosa” basta dire ad un essere mostruoso che ti si para davanti =PENITENZIAGITE….per vedere lui passare da mostro invincibile a essere umano di cui non aver timore = perchè e la nostra incapacità di capire che può creare gli incubi più grandi)………Serse il terzo giorno (alle termopili) inviò esploratori per capire se gli spartani che aveva davanti erano esseri umani, e qundo gli venne riferito che invece che prepararsi,trepidanti,alla battaglia,questi uomini si tavano tranquillamente pettinando
        e prendendo cura del loro corpo ne ebbe tale terrore che una volta circondati = li fece finire a frecce,pur di non affrontarli corpo a corpo.
        Io spero che,aldilà di umane paure,la tua mente non si faccia fermare da nulla…..perchè è così che tu devi essere.
        Ma ora basta………..la prossima volta(se ci sarà)….parleremo
        di draghi……..di cielo……..di ausiliari a cavallo germanici che
        colgono di srpresa i galli nel vallo di alesia……….o di guardia imperiale francese schierata a quadrato fra le coline di waterloo……….. o della 30sima legione traianea che respinge la cavalleria sarmata in Dacia……….o di Temigin
        che può rinunciare al mondo conquistato dai suoi mongoli…ma non può rinunciare alla sua donna :Vorte …
        ….certo che io non ho mai parlato,ma ora sto parlando troppo…….sono palloso e insopportabile anche a me stesso..è megli che smetta……..ma tu resta così!

        PS.
        Ecco vedo mia madre………ecco vedo mio padre…ecco vedo i miei parenti e amici defunti….ecco ora chiamano me…mi invitano a prendere posto in mezzo a loro…nella sala del wahalla dove l’impavido può vivere per sempre.
        (invocazione vichinga trasciritta dall’arabo Ibn faalan durante i suo viaggio fra i normanni).

        Gladiumibericum

        Mi piace

  2. Più che bevande mi pare che tu sorbisca marmellate di te e di caffé, vista la quantità di zucchero … io mi fermo a una bustina, lo zucchero mi rende nervoso, i socialisti pure, non più di due ogni km2 … molto diluiti tra la folla. Le croci, invece, mi fanno uno strano effetto, chi non sa scrivere firma con una croce … sarà per questo che i romani crocifiggevano così tanto? E sarebbe bastato aumentare l’alfabetizzazione nell’Impero per evitare migliaia di crocifissioni? Mah, forse no o forse psi. Resto incantato dalla tua scrittura.
    Ciao

    Mi piace

    • Grazie del commento, Garbo, vedrò di ricambiare presto 😀
      I Romani non crocifiggevano poi così spesso, a quanto so. E sicuramente solo nelle Province orientali, perché se avessero tentato una cosa simile in Italia o in Gallia ci sarebbe stata quantomeno una rivolta. Dopotutto, pensa al putiferio che Cicerone attirò su di sé condannando a morte Catilina e i suoi seguaci 😉
      Per quanto riguarda l’alfabetizzazione: era relativamente molto diffusa nell’Urbe, più che nel Regno d’Italia subito dopo l’unità, e di certo se fosse stata più estesa l’esorbitante tasso di criminalità sarebbe sceso. Ma, sarà per pessimismo (di certo non per dati concreti), a me non convince troppo la storia dell’avanzata educazione che risolve i problemi con la legge. È tutta una questione di etica, che le scuole non insegnano se non in minima parte, e figurarsi allora. Di certo c’è che la stragande maggioranza dei Quiriti sapeva far di conto, cosa impensabile anche per quei saputelli dei Greci. ^_^

      Mi piace

  3. ………mi piace parlare delle battaglie napoleonoche (anche se pultroppo non ne so abbastanza)….però vorrei sottolineare che io ho detto (non a caso) “fra le colline”.Infatti Napoleone dopo aver consolidato il suo fianco (era in corso l’attacco prussiano) mandando a Plancenoit la giovane guardia (…ma perchè quasi nessuno dice che 2 reggimenti di questi giovani coraggiosi….buttarono fuori dal villaggio 14 reggimenti prussiani=granatieri compresi!…….)… attaccò la collina inglese con alcuni reggimenti della guardia (….ma occhio!….fonti non ufficiali dicono….che non usò il leggendario 1° e 2°…ma altri reggimenti )……durante questo attacco (comunque condotto in maniera non eccezzionale = usarono una colonna molto stretta = un fronte di fuoco ridotto a fronte uno schieramento in linea inglese che scaricava colpi su 3 file = è per questo che già le prime scariche abbatterono 200/300 uomini) gli inglesi (che come dici tu erano SULLA collina) respinsero la guardia (…ma perchè quasi nessuno dice che provabilmente c’erano reparti di fucileria inglese nascosti nell’erba sul fianco della colonna francese….e che prima che avvenisse il contatto con la linea inglese….questi fucilieri massacrarono i francesi colpendoli anche di lato….ed .è per questo che la colonna della qurdià si arrestò davanti al nemico per la prima volta nella sua vita….)………ma tu non badare a queste stupide parole prolisse che ci nascondono un fatto che a me ha molto colpito……..= i quadrati francesi della vecchia guardia fra le colline di Waterloo = (penso si siano schierati vicino alle HAYE SANTE =scusami, ma vado a mente e il nome di questa fattoria potrebbe essere sbagliato =non so il francese – qui c’erano il 1° e il 2° Rgt.!).Questi uomini coprirono la fuga dei compagni….come roccie quadrate..in un fiume che ha rotto gli argini….e si fecero uccidere pur di non mancare al loro dovere… (e sapevano che gli alleati avrebbero portato ridosso a loro anche i cannoni, forse solo pezzi leggeri=non i mostruosi 12 libbre! = ma li avrebbero comunque caricati a mitraglia =palle di moschetto a pioggia che non avrebbero dato scampo…o forse addirittura con “mitraglia da cavalleria” pallettoni di ferro da 40 mm.che abbattevano un cavallo a 600 metri.Ma che uomini erano la quardia…amavano la vita?…..come riuscivano ad esorcizzare l’incubo di non vedere mai più il sole limpido di una mattina d’inverno che fa capolino fra le cime?… (ecco perchè odio la parola incubi e non mi piace…e non mi piaceva sapere che Amnell potesse essere turbata da essi).
    Io pensando a questi uomini mi sento……piccolo.
    E’,come è finita la giovane quardia a Pancenoit ? = ti lascio alle parole di un ufficiale prussiano che dicevano suppergiù : dannazione! abbiamo dovuto ucciderli tutti! (…ed erano giovani……..).
    Ti lascio con un PS. (non metto l’autore perchè tu lo conoscerai…)
    Solo una cosa è peggio di una battaglia vinta…una battaglia persa.

    PS. n°2
    Confesso la mia ignoranza… chi è NUFF SAID ?
    E’ pertinente con Waterloo ? (so che nel periodo dell’impero nella cavalleria della quardia erano inquadrati squadroni stranieri =polacchi,olandesi e anche uno di Mamelucchi=said è uno di questi?
    =non ricordo se a Waterloo nalla grande carica sotto il comando di NEY (non parlo della 1a carica=quella dove i lancieri polacchi contennero e massacrarono la cavalleria scozzese e l’altra brigata pesante inglese) ci fossero mamelucchi.. ma forse la mia memoria si fa troppo flebile……….
    Comunque…….spiacente di averti annoiato….con un sacco di parole inutili………
    Gladiumibericum

    Mi piace

  4. “Nuff said” sta per “enough said”, grossomodo equivalente a “e questo e quanto”.
    P.S. La colonna è un’eccellente formazione d’attacco, perché è in grado di sfondare facilmente le sottili linee di fanteria e, offrendo un fronte ridotto, è meno vulnerabile al fuoco dei moschetti (ma lo è molto all’artiglieria). A Waterloo Napoleone perse perché mandò avanti la guardia troppo tardi, quando ormai i Prussiani lo stavano attaccando sul fianco; se l’avesse usata assieme al grosso delle sue forze, avrebbe sfondato facilmente lo schieramento di Wellington e, forse, a quel punto Blucher (o meglio, Von Gneisau, che in teoria era secondo il comando ma di fatto era il vero stratega della campagna) non avrebbe rischiato l’ingaggio.

    Mi piace

    • Entro in questa piacevolissima discussione (che mi sta insegnando più di qualcosa, dato che a parte Roma Repubblicana di Storia non so nulla) solo per dire a Gladiumibericum di stare tranquillo: ho messo apposta un banner su questo blog che invita a commentare, dunque più si interagisce e meglio è. 😉
      Bakakura: dovresti fare qualche bell’articolo di storia militare, ci sguazzeresti brillantemente! Non ci si può tenere tutto questo sapere in testa e rivelarlo sui blog degli altri, è disgustosamente modesto. 😀

      Mi piace

      • pur sapendo poco del discorso…….napoleone perse waterloo molto prima di combatterla…….(una battaglia è vinta o persa prima che sia cobattuta=(SUn-zu)…….e precisamente quando mise Ney al comando (per motivi politici = onde dimostrare che anche un generale che era diventato monarchico poteva tornare nelle grazie di Napoleone)….Ney non aveva mai comandato autonomamente una formazione di cavalleria di quelle dimensioni = più di 15.000 uomini…
        se ci fosse stato Murat (il migior comandante di cavalleria d’europa) non si sarebbe fatto trarre in inganno dai movimenti sulla linea inglese (gli uomini si stavano solo riposizionando,in quanto il terreno indurito aveva fatto si che i colpi a rimbalzo dell’artiglieria francese diventassero devastanti)….quindi non avrebbe scambiato i movimenti per una fuga e scatenato (come fece Ney) una carica frontale contro i ranghi inglesi…
        io (nella mia ignoranza) non sono d’accordo con i tecnici che dicono che dopo la prima carica,furono tutti i reparti a cavallo francesi ad accodarsi,e caricare anche loro……Ney si fece uccidere sotto 5 cavalli=quindi partecipò a ad almeno altrettante cariche….inoltre solo un pazzo lancia 15.000 cavaglieri su un campo di battaglia con due capisaldi (hogumount e le haye sante) distandi fra loro meno di un chilometro…la cavalleria ha dovuto praticamente incolonnarsi per squadrone per passare tra di loro….quindi ha perso forza d’urto.Se almeno ci fosse stato Davout (il migliore dopo Napoleone) avrebbe tenuto una riserva di cavalleria intatta
        e l’avrebbe usata per caricare appena prima dell’avanzata della vecchia guardia…….cosi gli inglesi chiusi a quadrato (per proteggersi dalla cavalleria) non avrebbero fatto in tempo a rischierarsi per massacrare la guardia………..un piccolo appunto = Grunchy era il miglior comandante di cavalleria (dopo Murat)….perchè comandava l’inseguimento dei prussiani invece che la cavalleria francese.
        Forse il fatto che Napoleone non perdonò mai a Murat il tradimento dell’anno prima influi’ molto su waterloo.
        Indubbiamente se Napoleone avesse concesso a Ney la guardia per attaccare un paio di ore prima (esattamente alla fine delle drammatiche cariche di cavalleria) e un nubifragio non avesse (nella notte) inzuppato così tanto il terreno da rendere in cannoneggiamento francese inutile (le palle di cannone affondavano nel terreno) napoleone avrebbe poturo vincere.
        PS.
        Esistono erroni sul campo di battaglia che possono essere rimediati solo perseverando (nell’azione che ha creato l’errore).
        (N.)

        GladiumIbericum.

        Mi piace

      • Certo, di sicuro tutta la colpa per il suicidio della cavalleria francese va attribuita a Ney e non a Napoleone, che stava lì a due passi e non ha detto nulla. “^_^ Allo stesso modo, la scelta di affidare l’inseguimento dei Prussiani a un Maresciallo al suo primo comando indipendente (Grouchy era stato generale fino a poco tempo prima) è stata sicuramente quella giusta e vincente. “^_^

        Mi piace

  5. ………..sappiamo tutti che Napoleone si assentò dal campo di battaglia per qualche ora….non era più il giovane generale del ponte di Arcole……quando si accorse dell’errore della carica di Ney…si infuriò…….i testimoni concordano che disse : ecco,Ney fa di una cosa certa (la vittoria) una cosa incerta….ma di sicuro non poteva cambiare gli ordini di un comandante sul campo da lui nominato…….il vuoto di potere creato sul campo di battaglia avrebbe minato la coesione dell’esercito (non dimentichiamo che solo qualche ora dopo la parola “tradimento” urlata fra le file quando apparvero i prussiani scosse tanto l’esercito che quando la guardia non sfondò =l’esercito si dissolse)…. Per quanto riguarda
    Grouchy ……..mi sembra che tutti concordino nel fatto che ebbe una grossa sfortuna…….la colonna prussiana si divise in 2 …….e sfortunatamente una punto verso Wavre (Napoleone aveva dato ordini tassativi di inseguire i prussiani puntando verso wavre=e noi ben sappiamo che reazioni aveva quando non era ubbidito)…….Comunque mi sembra nelle ore a seguire ci furono 2 violenti scontri e Grouchy ne uscì vincitore.La mia contatazione è che se proprio non voleva murat,napoleone avrebbe potuto mettere Davuot sul campo e Grouchy (sottoposto) alla cavalleria.Ma ora voglio dire……..non so molto sulle guerre napoleoniche perche non è un periodo che mi interessa particolarmente…….amo molto di più la roma repubblicana (o comunque fino alla battaglia di Azio e il mio idolo è Gaio Claudio Nerone = salvò Roma al Metauro con un coraggio incredibile,andando conto un fato avverso e contro le stesse leggi di Roma =perchè ora è uno sconosciuto?).
    Però per la prima e ultima volta parlo sopra le righe………il termine “nessuna collina” (che hai usato nella tua prima risposta + il termine nuff said (questo è quanto)+ il termine “certo” che apre questo tuo ultimo messaggio vuol semplicemente dire = non ti vado bene in questo blog…forse ti faccio ombra…o forse non so……io però mi sento solo una piccola pianta,che, quando trova un raggio di sole tiepido,apre le foglie.Io non ti ho mai risposto con l’acredine che tu stai dando l’impressione di avere verso di me……..il non sono qui per te….sono quì per Amnell.
    Ho praticato karatè per 8 anni,ed ho combattuto per 5………….ho imparato a riconoscere cosa c’è nel cuore di chi mi sta davanti…(anche nel tuo)…………………………………………………………………
    ………………………………….comunque mi è piaciuto essere nel vostro blog………………….
    Niente PS.

    Gladiumibericum

    Mi piace

    • Dunque, credo sia necessaria una mia parola.
      Prima cosa: nessuno mette in ombra nessuno qui, tantomeno Bakakura: è mio amico e in quanto tale non voglio sentire parole severe nei suoi confronti. Non sul mio blog. In secondo luogo, non mi piace la modestia: non è saggio sentirsi piccoli e inermi di fronte al mondo.
      Penso di incontrare l’approvazione di Bakakura se dico che lui non vuole che tu, Gladium, te ne vada da qui; né tantomeno lo voglio io. La sua non è acredine, non ti ha insultato in alcun modo. Devo dire che a parer mio il sarcasmo rende le discussioni decisamente divertenti – e mi fa imparare molte più cose.
      Mi fa piacere leggere le opinioni delle persone, soprattutto se dimostrano una tale preparazione, ben lungi dalla mia. Come ho detto più volte, la mia cultura è basata esclusivamente su Roma repubblicana, degli altri momenti della Storia so poco o nulla.
      Fatemi sapere se reputate questo intervento equilibrato, così sapremo tutti regolarci meglio, in futuro. ^_^

      Mi piace

  6. Pingback: 2012! | Amnell

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...